Comune di Serino » Conosci la città » Gite turistiche

Fotogallery

Il Comune

RSS di Ultima Ora - ANSA.it

Le statistiche ed i grafici di Serino

Accessibilità



questo sito e' conforme alla legge 4/2004

Gite turistiche

Il parco Faunistico     (chiuso per lavori)

 

Il Parco Faunistico, realizzato dal Comune di Serino, sorge lungo la S.P. 22, che da Serino conduce a Giffoni Valle Piana al Km 8, sulla sinistra del fiume Sabato e ai piedi di una ripida montagna che si inerpica oltre i 1300 mt. di altezza.

Il  Parco, delimitato da una recinzione di circa 6 Km comprende due aree: una a monte della strada di 300.000 mq. e l'altra a valle di 200.000 mq.

E' un'area coperta da latifoglie e conifere con un fitto sottobosco, la struttura dotata di impianti atti alla ricreazione, alla sosta, al ristoro, trova la sua giusta collocazione naturale, integrandosi perfettamente con il paesaggio circostante.

L'idea di questo parco, nata nel 1980, è giunta a compimento solo da poco tempo, ma già offre al visitatore un'oasi di pace im­mersa nel verde dell'Irpinia, ancora incontaminata e non lontana dalle principali città campane.

Non mancano divertimenti e per gli amanti dello sport la possibilità di effettuare escursioni podistiche e ippiche lungo i sentieri di cui il comprensorio è ricco.

Per un ulteriore sviluppo futuro della struttura si prevede la rea­lizzazione di un impianto polifunzionale, capace di soddisfare le ri­chieste di un flusso turistico aperto a tutte le esigenze ludico-sportiva-culturale.

Il Parco Faunistico rientra nel progetto più ampio del Parco Naturale Regionale dei Monti Picentini ed è Stato concepito per un miglioramento qualitativo dei boschi, come area di riserva naturale, per promuovere la conoscenza di zone storiche, archeologiche e culturali e per offrire servizi adeguati ad una utenza dalle esigenze più varie.

Il Parco Faunistico di Serino è una concentrazione particolarmente significativa dei valori naturali, gestito e organizzato in modo da soddisfare varie esigenze:

 

  1. conservare gli ambienti naturali presenti nel territorio e gli organismi che in esso vivono.
  2. promuovere lo sviluppo sociale, economico e culturale, incentrando tutte le attività compatibili con le istanze di orien­tamento del territorio;
  3. permettere la fruizione turistica, le attività ricreative e del tempo libero nei limiti di carico sostenibili dagli ecosistemi, privilegiando gli aspetti di contatto con la natura e le culture locali.

Il Parco è suddiviso in due itinerari:

  1. (300.000 mq.) riservato alle diverse specie animali in semilibertà;
  2. (200.000 mq.) riservato ai visitatori.

Essa è una costruzione polivalente che poggia su un ambiente vasto particolarmente suggestivo per la varietà della vegetazione, per caratteristiche paesaggistiche originali e vicino a zone di notevole interesse storico e archeologico (Il Castello Feudale, il Castello d'Orano, le antiche rovine della Civita).

 

Le Escursioni

Per un Turismo rispettoso dell'ambiente, si consiglia di effettuare gli spostamenti, nell'ambito del comprensorio, usando il meno possi­bile l'automobile. Le passeggiate fatte a piedi o in bici consentiranno a tutti  di fruire di un paesaggio tra i più belli e di scoprire sentieri che si snodano all'ombra di alberi di castagno, di faggio, ecc.

Itinerari Consigliati

Dal Parco Faunistico (S.P. Giffoni Valle Piana)

Escursione alla sorgente "Tornola" (mt. 830) la località è raggiungibile a piedi o in mountainbike

Escursione alla "Antica Sabatia" (Civita mt. 610) a piedi o in mountainbike attraverso la strada comunale Favale o per strade interpoderali o vicinali.

Escursione al 'Vallone di Cirasole" a piedi o in bici attraverso la strada interpoderale Cirasole; nel vallone si possono ammirare rocce ricoperte di fossili.

Da località Cerrreto (S.S. Terminlo S574)

Escursione a piedi o in bici verso i ruderi dell’abbazia del S.S. Salvatore.

Monte Terminio (mt. 1806)

  • In macchina attraverso la SS del Monte Terminio fino al Piano di Campolaspierto (mt. 1300) e poi proseguire a piedi fino alla vetta. A metà strada tra il pianoro e la vetta, tra giugno e luglio, dalla sorgen­te del Cerchio (mt.. 1534) sgorga acqua potabile.
  • In macchina raggiungere il Piano di Ischia e da qui proseguire a piedi fino all'acqua degli uccelli (caserma forestale mt. 1414) dalla caserma si può arrivare alla vetta tramite due percorsi:
    • attraverso il valico del cerchio (Colle Lungo mt.  1625) che si ricongiunge al primo  itinerario;
    • attraverso Pietra Rosiello (mt. 1629) seguendo il percorso   segnato.

Per i più esperti, accompagnati da una guida sempre attraverso il varco di Colle Lungo, si può arrivare in vetta seguendo viottoli che costeggiano il lato Sud-Qvest del monte da qui si gode un panorama particolarmente interessante.

Itinerario WWF

Da Serra Longa procedere per il Varco Finestra da dove si può ammirare la Piana del Sele.

Comune di Serino

Piazza Cicarelli
83028 Serino
Tel. 0825.594025 - Fax 0825 592539
mail: protocollo@comune.serino.av.it

PEC.: protocollo.serino@asmepec.it

 

HTML 4.01 Strict Valid CSS
Pagina caricata in : 0.202 secondi
Powered by Asmenet Campania